Menu

ABC

Keyword difficulty (o Keyword Competition)


La scelta delle migliori keyword è un momento decisivo per l'attività di ottimizzazione on-page.
Abbiamo parlato in un'altra lezione dell'Indice di efficienza delle keyword (KEI), che ci fornisce indicazioni utili mettendo in relazione il traffico stimato di una parola chiave e la sua concorrenza, data dal numero di risultati presenti sulla SERP.
Con la KEI eseguiamo però un calcolo puramente quantitativo, e non qualitativo. Non ci dice se i primi dieci siti posizionati per una determinata parola chiave siano siti molto popolari, autorevoli, e quindi molto competitivi.
In altre parole, due parole chiave possono avere indici di efficienza identici, ma avere una situazione completamente diversa dal punto di vista della forza dei competitor.

Per questo motivo può essere di grande aiuto considerare anche la cosiddetta Keyword difficulty o Keyword Competition.

Cos'è la Keyword difficulty?

In ambito SEO si intende con questa definizione la misura di quanto sia difficile posizionare il sito per una determinata keyword.
Tale difficoltà è data dalla qualità e competitività della concorrenza, aspetto che la KEI non prende in esame.

Come misurare la Keyword difficulty?

Possiamo utilizzare alcuni strumenti on-line, che raccogliendo tutta una serie di informazioni, assegnano un punteggio di difficoltà alla keyword.
Tra i migliori strumenti indichiamo:

Come valutare "manualmente" la keyword difficulty?

Oltre agli strumenti sopra indicati, possiamo individuare la keyword difficulty anche tramite un'analisi dei primi 5-10 siti posizionati per ogni singola parola chiave. L'obiettivo è quello di valutare la popolarità delle pagine web e il livello di competizione in atto.

Per cercare i competitor consigliamo innanzitutto di effettuare la ricerca della keyword tramite l'operatore allintitle: e l'operatore allinanchor:

keyword difficulty

In questo modo il motore di ricerca ci fornirà i risultati dei siti Web teoricamente più competitivi che contengono la keyword nel titolo della pagina e nell'anchor text di link interni (il testo racchiuso dall'ancora di un link). Questa operazione ci permette anche di scremare il numero dei risultati per una determinata keyword ed avere così un'idea più vicina alla realtà del numero di concorrenti effettivi.

A questo punto possiamo farci un'idea, seppur approssimativa, della popolarità e competitività di questi siti e della conseguente difficoltà nel superarli sulla SERP. Per farlo, prendiamo in considerazione i seguenti aspetti o valori:

  • il Page Rank: più alto è il Page Rank più competitiva è la pagina web;
  • il numero di backlink (cioè link provenienti da altri siti): maggiore è il loro numero, maggiore è la popolarità;
  • l'età dei siti: siti web più vecchi (ma aggiornati) possono essere più difficili da superare;
  • il nome del dominio: essendo un elemento rilevante di ottimizzazione on-page, se il nome del dominio coincide con la keyword il sito può essere più competitivo;
  • presenza dell'home page sulla SERP: l'home page di un sito, in genere, è più popolare delle pagine interne, e pertanto più competitiva;
  • la popolarità dei social network collegati al sito;
  • il costo minimo di un annuncio su Adwords per quella query: annunci costosi (ad esempio sopra 1 euro per clic) possono indicare un'alta competizione per la keyword;
  • il numero di annunci per la query: la presenza di molti annunci sulla SERP è un altro indice di grande competitizione per la keyword.

Pur non essendo criteri oggettivi, da questi fattori possiamo trarre l'indicazione se per una determinata parole chiave la competizione sulla SERP, a livello dei primi dieci risultati, sia alta o meno.
Tale valutazione, in abbinamento ai dati sull'efficienza delle keyword (KEI), rappresenta un valido punto di partenza per la scelta delle migliori keyword. 

seocenter.it
RIPRODUZIONE RISERVATA


Hai trovato interessante o utile l'articolo? Condividilo con altre persone!


Come ottimizzare i siti web ed essere primi sui motori di ricerca?

Segui il Corso SEO professionale:


  • 120 video lezioni in HD
  • oltre 22 ore di spiegazioni ed esempi
  • accesso all'area didattica 24 su 24
  • documentazione e linkografia per approfondimenti
  • aggiornamenti costanti
  • attestato di partecipazione

Aumenta la visibilità del tuo sito web.Il Corso SEO è disponibile online. Da subito, sul tuo PC, tablet o smartphone.

Inizia adesso